IL MOSAICO

La storia del mosaico ha inizio con le prime civiltà della storia e risulta pertanto essere fra le prime forme artistiche, assieme alla scultura, fra le arti figurative fino ad arrivare ai nostri giorni.

Oggi il mosaico è utilizzato come elemento decorativo in cui eleganza e suggestione si fondono in tal misura che, se gli artisti bizantini non possono tuttora definirsi superati, possono dirsi egregiamente affiancati. La produzione di antichi mosaici con tecniche moderne assicura la perfezione dell’effetto decorativo in tempi brevi e con garanzia di saldezza, cosa in realtà valida per ogni tipo di lavorazione musiva. Grazie al fecondo e produttivo interscambio tra artigiani e designer, il mosaico sta scoprendo ambiti e superfici nuove: in questo modo vengono realizzati oggetti che hanno in loro il tocco dell’arte, il segno tangibile e riconoscibile della mano dell’artista-artigiano. Quest’arte-mestiere scopre una “flessibilità d’uso” mai avuta prima e, grazie alla facilità d’abbinamento con materiali diversi quali il legno, il metallo, il marmo, le ceramiche, il vetro, il gesso e lo stucco, può rispondere alle esigenze di una progettistica che esiga infinite proposte creative e possibilità compositive adattabili al gusto e allo stile personale. La formula dell’artigianato artistico sta risultando sempre più vincente in un mondo stanco dell’appiattimento dovuto alla produzione industriale di massa, teso con favore crescente verso l’oggetto fatto ad arte, unico o realizzato in limitatissimi esemplari.

Ritroviamo tutta la professionalità e l’eleganza nello stile,  presso l’attività di Alessandra D’Andrea a Teramo.

Per ulteriori informazioni puoi contattarci e visitare il sito http://www.mosaicromie.it