Cero Pasquale

Mosaicromie – Creazioni in mosaico a Roseto degli Abruzzi vi parla nel giorno della candelora del Cero Pasquale.

Per i Cristiani la Veglia Pasquale, che si svolge nella notte del Sabato Santo, è la veglia più importante dell’anno ed è molto ricca di simboli. La celebrazione comprende quattro momenti: la liturgia della luce, la liturgia della Parola, la liturgia battesimale e la liturgia eucaristica. Nella liturgia della luce sono presenti due simboli: il fuoco e il cero pasquale.

IL FUOCO. Nella solenne Veglia, si trova il simbolismo del fuoco. Il braciere, che arde fuori della chiesa e da cui si accende il cero pasquale, attrae l’attenzione dei fedeli che attendono al buio di poter accendere la loro candela. Il trionfo della luce sulle tenebre, della vita sulla morte, è espresso dal fuoco nuovo, intorno al quale si riunisce la comunità mentre il sacerdote compie i riti di accensione del cero
IL CERO PASQUALE ACCESO E LA LUCE DI CRISTO RISORTO luce vera del mondo che illumina ogni uomo; è la luce della vita che impedisce di camminare nelle tenebre. E’ il segno della vita nuova in Cristo che, strappando i peccatori dalle tenebre, li fa entrare con i santi nel regno della luce.

I ceri sono dipinti a mano con la croce e altre immagini sacre, con le lettere dell’alfabeto greco Alfa e Omega, che stanno a significare che Gesù è il principio e la fine di ogni cosa, e porta l’indicazione dell’anno. Durante il rito dell’accensione, il sacerdote prende cinque grani d’incenso e li conficca alle quattro estremità e al centro della croce disegnata, a simboleggiare le cinque piaghe gloriose di Cristo, delle mani, dei piedi e del costato.

Presso Mosaicromie –  Creazioni in mosaico a Roseto degli Abruzzi i nostri ceri sono tutti dipinti a mano su foglia oro, o direttamente su cera,  le immagini del Cristo Risorto dell’ anno 2017 sono le seguenti:

Gesù e Giovanni – La Trasfigurazione e il Cristo Risorto con bandiera.